news
Coronavirus: Confagricoltura Frosinone vara le misure di sicurezza aderendo al DPCM "IO RESTO A CASA"
11/03/2020

Coronavirus: Confagricoltura Frosinone vara le misure di sicurezza aderendo al DPCM "IO RESTO A CASA"

In questo momento di difficoltà a causa del diffondersi progressivo del virus COVID-19 in aree più estese del Paese, la Confagricoltura Frosinone,
consapevole che la correttezza e la responsabilità siano essenziali per ogni azione da porre in essere, intende conformarsi alle più recenti disposizioni governative riguardanti il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus. Pertanto la dirigenza, al fine di garantire una continuità operativa nel pieno rispetto delle indicazioni ministeriali, dispone e comunica l’adozione - con effetto immediato e fino al 3 aprile 2020 - delle seguenti misure:
1. Limitazione di accesso al pubblico negli uffici: il personale della Confagricoltura Frosinone garantirà il servizio a tutti gli utenti con le seguenti modalità: a) per tutti coloro i quali si recheranno presso gli uffici della sede provinciale e delle sedi zonali, previo appuntamento telefonico, le pratiche di qualsiasi genere verranno lavorate recependo da personale addetto all’esterno dei locali le documentazioni idonee e lavorate immediatamente; b) per tutti coloro i quali intendano avvalersi delle lavorazioni telematiche, potranno inviare richieste e/o documentazioni tramite posta elettronica; il personale garantirà la corretta e celere lavorazione di tutte le pratiche richieste in tal modo; c) per tutti coloro i quali vorranno contattare i nostri uffici telefonicamente, il personale addetto provvederà a rilasciare qualsiasi tipo di informazione e agevolare la lavorazione di qualsiasi pratica possa essere richiesta e lavorata in tal modo.
2. Sospensione delle attività nei recapiti comunali: il personale addetto alla ricezione di pratiche presso i recapiti comunali sarà comunque a disposizione nella sede provinciale e nelle sedi zonali; il personale addetto sarà reperibile telefonicamente e/o telematicamente e garantirà la celere e corretta lavorazione delle pratiche, nonché la ricezione e riconsegna di qualsivoglia documentazione presso la sede provinciale o zonale, previo appuntamento. È fatto preciso obbligo del personale addetto ai recapiti comunali apporre adeguati cartelli per comunicare la sospensione temporanea del servizio nei recapiti stessi e il trasferimento di qualsivoglia competenza nella lavorazione nelle sedi zonali di competenza o presso la sede provinciale.
3. Limitazione temporanea del personale a recarsi presso uffici pubblici e/o privati aperti al pubblico: al personale addetto sarà consentito recarsi presso uffici pubblici e/o privati aperti al pubblico quali - a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo - INPS, Agenzia delle Entrate, assessorati regionali, uffici postali e istituti bancari, soltanto se preventivamente autorizzato dalla dirigenza e/o dai responsabili gerarchicamente sovraordinati. Il personale addetto garantirà il corretto svolgimento delle pratiche, tuttavia le misure adottate dagli Enti pubblici potrebbero generare alcuni ritardi non dovuti ai nostri uffici.
4. Obbligo di comunicazione da parte del personale di esposizione a situazioni potenzialmente rischiose: il personale dipendente e non è invitato a comunicare situazioni potenzialmente rischiose e/o di probabili esposizioni a contagi. È inoltre precluso l’accesso agli uffici a tutto il personale dipendente e/o collaboratore il quale abbia, negli ultimi quindici giorni, effettuato viaggi all’estero e/o nelle zone del territorio nazionale di cui all’art.1 DPCM 08.03.20. È inoltre precluso l’accesso agli uffici a tutto il personale dipendente e non il quale abbia avuto contatti con persone messe in stato di quarantena. Il personale così individuato dovrà effettuare una comunicazione scritta alla direzione e informare le autorità competenti quali ASL e uffici preposti della Regione.
5. La Confagricoltura Frosinone si allinea alle principali disposizioni di sicurezza e prevenzione al fine di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 e in particolare alle misure disposte dal DPCM del 08.03.2020 (Gazz. Uff. N.59 del 08.03.20). In ottemperanza alle predette disposizioni dispone un protocollo igienico-sanitario per la pulizia degli ambienti di lavoro con prodotti specifici a base di candeggina e/o alcool al 96%; dispone inoltre l’utilizzo di mascherine e guanti da parte del personale addetto al contatto con il pubblico.
6. La Confagricoltura Frosinone, nel conformarsi alle disposizione del DPCM denominato “IO RESTO A CASA” dispone e comunica ulteriore misure di sicurezza:
- Il personale addetto alle sedi provinciale e zonali che mostreranno la propria disponibilità effettueranno una turnazione per garantire la presenza di operatori durante i normali orari di apertura dello uffici.
- Effettuando tale turnazione si introduce come misura straordinaria la prestazione da parte dei dipendenti che ne hanno possibilità, del cosiddetto “Smart Working” che consente, secondo un prestabilito orario, l’effettuazione delle prestazioni lavorative da sedi diverse da quelle di lavoro.
- Il personale addetto alle sedi provinciale e zonali presterà la propria attività lavorativa in ufficio garantendo la presenza di non più di un operatore per stanza e il corretto adempimento di tutte le misure di sicurezza imposte dalle più recenti disposizioni governative.